Perché ci reincarniamo
17117
single,single-post,postid-17117,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-9.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive
 

Reincarnazione perché …

siamo tutti sensitivi

09 Mar Reincarnazione perché …

Nessuno arriva sulla Terra per caso. Scegliamo di farlo perché l’esperienza può essere a suo modo entusiasmante. Prima di arrivare sappiamo bene che sarà una scuola difficile, a volte stressante e persino frustrante. Eppure, dentro di noi siamo profondamente consapevoli di essere in grado di gestire tutto ciò che ci capiterà, poiché tutto è stato pianificato nei minimi dettagli. E’ già programmato chi saranno i docenti che incontreremo sulla nostra strada. Abbiamo scelto i nostri genitori, dove vivremo e in quali corpi abiteremo. Tutto viene pianificato attentamente al fine di massimizzare la nostra esperienza di apprendimento.
Chi sceglie di compiere un cammino di consapevolezza, impara ad un certo punto la lezione fondamentale: nessuno qui è vittima di altre persone o delle circostanze della vita o dei capricci di colui che chiamiamo Dio. Ognuno di noi è creatore della propria realtà. Ognuno di noi genera le proprie esperienze di vita attraverso i pensieri e le credenze. Anzi, è probabile che uno degli obiettivi del nostro ritorno sulla Terra sia proprio quello di affinare sempre di più le nostre abilità di creatori.
Inoltre, siamo abituati a vederci come individui separati gli uni dagli altri, poiché abitiamo corpi fisici diversi. Si tratta in qualche modo di un’illusione, dal momento che il comportamento di ciascuno di noi influenza il resto delle persone. Pensiamoci: un atto di crudeltà o un semplice scatto d’ira può influenzare milioni di altre anime.
Per questo è importante imparare a fare squadra, in questa scuola terrena. Le esperienze migliori si verificano soprattutto nel contesto degli incontri e delle relazioni con gli altri. Prima di nascere scegliamo già le persone con cui condivideremo le nostre esperienze. Nel corso della vita le incontriamo e alcune diventano nostri cari amici, mentre altre i nostri peggiori nemici. Altre volte ci sentiamo molto soli, ma non lo siamo mai davvero, se ci lasciamo guidare dal nostro intuito. Il quale ci permetterà di incontrare i nostri maestri e di trovare i libri migliori che ci consentiranno di crescere. Oggi anche uno strumento tecnologico come internet facilita il nostro apprendimento e la nostra evoluzione, se usato bene.
La classe dove apprendiamo le lezioni adatte a noi può trovarsi ovunque. Il motivo per cui ci incarniamo in una città piuttosto che in un’altra, o ciò che ci spinge a spostarci altrove, è perché in quel preciso momento storico è proprio lì che saremo in grado di apprendere al meglio la nostra lezione.
Conoscere la ragione per cui le anime si incarnano sulla Terra è fondamentale. Senza questa consapevolezza, il rischio è quello di sprecare l’intera vita ad inseguire delle mere illusioni. Questo ostacolerà il raggiungimento dei nostri obiettivi spirituali. Così, torneremo ancora e ancora, per affrontare le stesse sfide, fino a quando non impareremo. Del resto è impossibile raggiungere ogni obiettivo in una sola vita. Attraverso la reincarnazione, torniamo più volte per imparare ciò che non abbiamo appreso la volta precedente. Una volta appreso tutto ciò che è necessario – dopo aver conquistato la laurea e poi anche il master, in poche parole – ci spostiamo altrove, dove poter proseguire il nostro viaggio infinito di crescita. Talvolta però, anche se non ce ne sarebbe bisogno, scegliamo di tornare ugualmente qui, allo scopo di aiutare coloro che sono ancora alle prese con le loro lezioni e faticano a districarsi.
Una volta imparate le lezioni programmate, allora ci liberiamo di tutto ciò che abbiamo accumulato a livello materiale: il nostro conto in banca, la casa, il posto di lavoro e una serie di cose che ci siamo illusi fossero importanti. Compreso il nostro corpo fisico.
Tutto ciò che portiamo con noi sono le lezioni che abbiamo imparato e i ricordi a volte struggenti delle esperienze vissute. Che sono poi le cose più importanti, quelle che danno davvero valore alla nostra esperienza terrena. (Dal web)


 

404